Catalogo

Filtri attivi:
Condizione

Informazioni

Nuovi prodotti

Speciali

Girelle pesca

Anche se poco considerate le girelle pesca sono tra gli elementi più importanti affinché l’azione di pesca si svolga nel miglior modo possibile, evitando fastidiosi ingarbugliamenti. Nessun terminale evoluto potrebbe veramente funzionare senza un’adeguata girella. Per utilizzarle al meglio è necessario conoscere alcuni concetti fondamentali che ...

Anche se poco considerate le girelle pesca sono tra gli elementi più importanti affinché l’azione di pesca si svolga nel miglior modo possibile, evitando fastidiosi ingarbugliamenti. Nessun terminale evoluto potrebbe veramente funzionare senza un’adeguata girella. Per utilizzarle al meglio è necessario conoscere alcuni concetti fondamentali che ne permettono un impiego corretto, un dimensionamento giusto e soprattutto una funzionalità appropriata. I fondamentali sono pochi, ma molto importanti in questo caso. Questo perché la girella è alla base di snodi e giunzioni ed è l’elemento chiave che evita ingarbugliamenti durante ogni singola azione di pesca. In pratica il compito della girella pesca è quello di scaricare le torsioni, consentendo la rotazione sul proprio asse. Le girelle sono costituite da una sorta di piccolo barilotto cavo alle cui estremità sono inseriti due anellini con un piedino.il piedino è trattenuto dal lavoro meccanico del barilotto stesso, ma rimane comunque libero di ruotare.

Girella pesca: come sono fatte e a cosa servono

Piccoli, ma indispensabili, accessori, le girelle hanno la forma di un barilotto cavo. Ad ogni estremità di questa appendice sono attaccati due anellini. Lo scopo della girella è quello di contrastare la torsione del filo da pesca e deve riuscire in questo intento, senza che la robustezza del complesso pescante venga compromessa.

Esistono davvero moltissime tipologie di girella pesca che si differenziano soprattutto per il materiale con cui sono prodotte e per il tipo di pesca a cui sono destinate. Tra le più comuni e diffuse troviamo ad esempio le girelle:

  •       Semplici – composte da due semplici anellini attaccati alle estremità del barilotto cavo centrale
  •       con moschettone – usate soprattutto nella pesca a spinning e nella pesca a traina. Il moschettone è comodo per attaccare e staccare velocemente gli artificiali. La grandezza della girella con moschettone sono decrescenti. Questo significa che più il numero è piccolo e più le girelle sono grandi.
  •       Rolling – è una girella da pesca con cursore centrale roteante. Sono di solito fornite di un aggancio-sgancio rapido
  •       rolling con moschettone – come sopra con in più un moschettone
  •       da mare – usate sia per la pesca da spiaggia, che da scogliera, o barca
  •       a tre vie – sono quelle formate sempre da due anellini posti alle estremità della struttura, ma il corpo centrale non è un unico barilotto, ma bensì tre
  •       con attacco snap – gli snap sono connettori che possono collegare rapidamente una gran quantità di ganci da pesca. Solitamente sono realizzati in materiale metallico con trattamento galvanico, per avere un’alta resistenza alla corrosione e alla ruggine
  •       tripla – spesso utilizzata nella pesca alla trota e in altre tipologie di tecniche dove sono insidiati pesci predatori. Questa particolare girella consente di far girare il terminale molto velocemente. La vorticosa rotazione attrae l’interesse del pesce insidiato.
  •       tripla brunita – come sopra ma brunite
  •       paternoster perlina – particolare girella da pesca, adatta soprattutto nelle montature per surfcasting, nel bolentino, o nella costruzione di palamiti. Hanno una grandissima resistenza e una buona velocità di rotazione.
  •       tripla Rolling – connubio perfetto tra girella rolling + girella tripla.
  •       ecc…

Le girelle di qualità devono coniugare un elevato carico di rottura a dimensioni ridotte. Devono quindi essere in grado di resistere anche in situazioni spinte ed estreme.

Girella da pesca: come scegliere quella giusta

Le girelle migliori sono quelle che hanno un buon rapporto tra carico di rottura, che deve essere elevato e dimensioni ridotte. Devono essere in grado di resistere alle situazioni più spinte riuscendo a scaricare completamente le torsioni che i terminali subiscono. Com’è noto però, i fili di lenza troppo sottili tendono ad attorcigliarsi su se stessi e, di conseguenza, non è in grado di vincere l’attrito permettendo alla girella di “girare”. Quindi per scegliere la girella pesca migliore è necessario trovare il giusto equilibrio tra diametro dei fili utilizzato, la loro lunghezza e la dimensione della girella pesca stessa.

Ogni tecnica, ogni metodo, ogni situazione va giudicata da sé. Per ciascuna è necessario calibrare il diametro delle lenze utilizzate e la dimensione delle girelle. Se la calibrazione dovesse risultare squilibrata, l’intero sistema non funzionerebbe a dovere.

Anche le diverse tecniche richiedono un differente impiego di girelle. Ad esempio i pescatori di trote da lago usano molto spesso le girelle triple, questo perché lo scarico delle torsioni indotte dal roteare della camola in fase di recupero, è ottimale. Rispetto ad un girella semplice in questo caso funziona meglio una tripla perché gli attriti sono ripartiti su tre diversi elementi che ruotano più velocemente e liberamente. 

Anche i sistemi a cuscinetti a sfera tornano molto utili in diverse occasioni perché in grado di scaricare molto di più rispetto ad altre tipologie di girelle. I sistemi a sfera però non sono molto indicati all’uso nel surf, mentre diventano addirittura indispensabili nella pesca dalla barca.

Altro

Girelle pesca   Ci sono 109 prodotti

per pagina
Visualizzazione di 1 - 12 di 109 elementi
Visualizzazione di 1 - 12 di 109 elementi