Catalogo

Informazioni

Nuovi prodotti

Canne da pesca Spinning

Canne da pesca spinning: catturare i pesci predatori

La pesca a spinning è un’antica pesca sportiva volta alla cattura dei pesci predatori. All’inizio era praticata con esche a cucchiaio rotanti. Il nome deriva infatti dall’inglese “spoon” che significa cucchiaino. L’esca veniva recuperata a velocità variabile. Nell’acqua produce un movimento r...

Canne da pesca spinning: catturare i pesci predatori

La pesca a spinning è un’antica pesca sportiva volta alla cattura dei pesci predatori. All’inizio era praticata con esche a cucchiaio rotanti. Il nome deriva infatti dall’inglese “spoon” che significa cucchiaino. L’esca veniva recuperata a velocità variabile. Nell’acqua produce un movimento rotatorio, le cui vibrazioni attiravano i pesci. Le canne da pesca spinning variano a seconda della tipologia di preda da far abboccare, nonché dall’ambiente di pesca prescelto.

Nella terminologia da pescatori, il grezzo è la canna da pesca spinning nuda e cruda. In altre parole la canna senza anellature e porta mulinello. Altre peculiarità che contraddistinguono le varietà di canne da spinning sono il materiale da cui sono composte e la geometria delle stesse.

Canne da pesca spinning: elasticità, anellature e segmenti

In passato il materiale maggiormente impiegato per il “grezzo” era la fibra di vetro, resistente, ma molto pesante. Oggi invece è stata sostituita dalla fibra di carbonio. Le fibre di poliacrilonitrile sono immerse in un bagno di resina epossidica che indurisce e fissa le fibre, determinandone l’elasticità.

L’elasticità del grezzo è segnalata da diverse sigle che ne indicano rigidità e sensibilità. Ad esempio per la pesca a spinning in mare è possibile scegliere delle canne non velocissime, ma in grado di sopportare carichi elevati. Mentre per la pesca spinning con esche siliconate è meglio optare per canne veloci, rigide e dalla buona sensibilità.

Anellatura

L’anellatura è un’altra caratteristica molto importante quando si deve scegliere una canna da pesca spinning. L’anello che più di altri è soggetto ad usura è il primo, chiamato apicale. In commercio ne esistono svariati modelli:

Hardloy - abbastanza economici e dal buon scorrimento ed usura

Alconite - anelli di ottima qualità, resistenti all’abrasione ed allo scorrimento, si adattano molto bene anche con i trecciati

Sic – anelli di qualità superiore

Titanio – i più scorrevoli e resistenti all’usura, vantano anche un’elevata leggerezza che gioca molto a loro favore.

Cermet – anelli di altissima qualità, ma non comuni e facili da trovare.

Segmenti

Le canne da pesca spinning sono suddivise in segmenti. La scelta varia a seconda della comodità nel trasporto, ma anche dalla maggiore o minore sensibilità a cui si può puntare. I segmenti possono essere massimo quattro. Le canne da pesca per spinning si trovano:

  1. Monopezzo

  2. Due pezzi

  3. Tre o quattro pezzi

Le canne monopezzo sono sempre state le più apprezzate e diffuse, almeno fino a qualche tempo fa. Purtroppo, nonostante la maggiore sensibilità che donano, non risultano particolarmente comode da trasportare. La trasportabilità è comunque compensata dalla ricettività che il tocco del pescatore ottiene ad ogni più piccolo movimento o vibrazione. Consentono quindi di essere molto precisi e rapidi nei movimenti.

Le canne da pesca spinning a due pezzi invece si rivelano oggi essere le più diffuse. La loro elasticità e praticità di trasporto ha saputo convincere molti pescatori sportivi, estimatori di vecchia data delle monopezzo. Scegliere l’una, piuttosto che l’altra è sempre difficile. La decisione è molto personale. La cosa migliore forse sarebbe quella di poterle testare entrambe prima di acquistare l’una o l’altra. Là dove questo non fosse possibile, aiutano le battute di pesca in compagnia. Occasioni in cui è possibile provare, grazie agli amici, nuovi materiali e nuove esche.

Infine le canne da pesca spinning da tre o quattro pezzi sono chiamate anche Travel. Ottime per i viaggi perché si smontano facilmente e possono essere trasportate con facilità in auto, treno o addirittura aereo. Quindi anche nei viaggi a lunga distanza possono essere trasportate con facilità.

Si consigliano anche a chi si avvicina per la prima volta al mondo della pesca sportiva a spinning. Sono prodotti di qualità, resistenti e affidabili (poi come sempre tutto dipende anche dal marchio e dai materiali utilizzati).

Molteplici scenari, diverse soluzioni

La pesca a spinning varia molto nelle tecniche e nelle location. Si può praticare in mare, come in fiume e le prede variano di conseguenza. Ambiente di pesca e tecnica d’azione influenzano le scelte da compiere sull’acquisto di una canna da spinning (sul grezzo, sull’anellatura e sui relativi segmenti).

Ogni materiale che compone il grezzo (la canna nuda e cruda) ha caratteristiche diverse. Da queste dipendono le diverse reazioni alle varie sollecitazioni. Le case produttrici di canne da pesca le hanno classificate con diverse sigle che ne identificano le varie caratteristiche:

  • S= Slow - azione morbida

  • M= Moderate – azione media potenza e moderata rigidità

  • MF= Moderate Fast - azione medio veloce e mediamente rigida

  • F= Fast - azione veloce, pronta e rigida

  • H= Heavy - azione potente e rigidissima

La scelta quindi deve ricadere su un prodotto che assecondi e soddisfi al meglio le proprie esigenze.

Altro

Canne da pesca Spinning  Ci sono 27 prodotti

per pagina
Visualizzazione di 1 - 12 di 27 elementi
Visualizzazione di 1 - 12 di 27 elementi