Catalogo

Filtri attivi:
Condizione
Size

Informazioni

Nuovi prodotti

Speciali

Ancorette

Ancorette: cosa sono e quali scegliere

Gli ami da pesca e le ancorette sono parte dell’attrezzatura da pesca che non devono essere assolutamente trascurate. Sono il collegamento tra pescatore e prede, quelle che hanno la grandissima responsabilità di impedire al pesce di fuggire. Gli ami da pesca poi sono antichissimi strumenti di sopravvivenza ...

Ancorette: cosa sono e quali scegliere

Gli ami da pesca e le ancorette sono parte dell’attrezzatura da pesca che non devono essere assolutamente trascurate. Sono il collegamento tra pescatore e prede, quelle che hanno la grandissima responsabilità di impedire al pesce di fuggire. Gli ami da pesca poi sono antichissimi strumenti di sopravvivenza umana e oggi rappresentano il comune denominatore di tutte le tecniche di pesca. Gli ami da pesca sono inoltre elementi che nel corso dei secoli, hanno si subito modifiche e perfezionamenti, ma non così tanti come ad esempio le canne da pesca, piuttosto che i mulinelli, o i galleggianti e i pasturatori.

Conoscere e saper riconoscere ami ed ancorette però può fare veramente la differenza in una battuta di pesca. Sempre più spesso gli spinner si affidano alle scelte delle case produttrici che mettono in vendita le esche artificiali già corredate di ancorette, ami doppi, oppure ami singoli (anche se più raramente). Le ancorette sono una particolare tipologia di ami da pesca che, negli ultimi anni, sta prendendo sempre più piede tra i vari spinner.

Ancorette: cosa sono e come sono fatte

Le ancorette sono dei particolari ami da pesca che possiedono tre diversi corpi e tre differenti ardiglioni. Il corpo delle ancorette è formato dal gambo (che può essere più o meno lungo) e dall’incurvatura dello stesso (bend – estensione della lunghezza dell’amo). L’ardiglione invece è l’elemento delle ancorette alla quale è demandata la responsabilità di trattenere il pesce che ha abboccato.

Avendo tre corpi e tre ardiglioni, le ancorette hanno il grande vantaggio di facilitare il compito allo spinner con i pesci che hanno la fastidiosa abitudine a slamarsi facilmente, grazie alle loro acrobazie, dopo la ferrata. Ne sono un esempio lampante i pesci serra. I Serra una volta allamati, sfoderano reazioni poderose e violente, con le quali cercano di guadagnare la libertà. Quindi le ancorette permettono di avere una presa maggiore e minore possibilità di slamatura una volta allamato il pesce.

Quando e se le ancorette vengono private degli ardiglioni, permettono una slamatura più rapida e meno invasiva. Le ancorette sono solitamente prodotte in acciaio al carbonio (ad alto tenore di carbonio). Si rivelano ottime perché sono strumenti resistenti e durevoli e si prestano a rendere molto più efficaci crankbait, jerkbait o topwater.

Ancorette senza ardiglione: quando e come usarle

Le ancorette hanno di solito tre corpi e tre ardiglioni, ma possono avere anche corpi senza ardiglioni. La pesca senza ardiglione consente una slamatura più veloce ed indolore per il pesce. Quindi nella pratica della pesca Catch & Release, ovvero nella tecnica in cui non si uccide il pesce pescato, ma lo si rilascia in acqua, la pesca con ancorette senza ardiglioni è consigliata.

Ami da pesca ed ancorette: costituzione e manutenzione

Come ogni altro amo da pesca, anche le ancorette sono formate da diversi elementi:

  1. Paletta

  2. Filo

  3. Gambo

  4. Curvatura

  5. Punta

  6. Ardiglione

Ognuno di questi elementi, per funzionare al meglio, deve essere manutenuto costantemente. Il principale nemico delle ancorette è la ruggine. L’incuria e la disattenzione, portano all’ossidazione di ami ed ancorette e, di conseguenza, all’impossibilità di poterle sfruttare .

L’anellatura, ad esempio, è una parte molto delicata che va controllata e curata con attenzione. É inutile avere ancorette perfette, lucide e scintillanti, se l’anellino sul quale sono montate è completamente ossidato. Per cambiare le ancorette è necessario aprire l’anellino (esistono anche delle apposite pinze) senza fare eccessiva forza. In presenza di eccessiva ruggine, il rischio principale, è quello di incappare in una crettatura, senza nemmeno accorgersene.

Inoltre, in fase di manutenzione, alla sostituzione delle ancorette con un prodotto più robusto, è necessario avere l’accortezza di adeguare anche l’anellino. Se così non venisse fatto il rischio è che l’anellino non faccia abbastanza resistenza e di conseguenza, una volta allamato il pesce, si apra irrimediabilmente e il pesce possa scappare via.

Peso e dimensioni delle ancorine contano e devono essere prese in considerazione prima dell’acquisto e durante la manutenzione degli ami. É necessario tenere conto che maggiori saranno le dimensioni dell’esca artificiale, maggiore sarà l’influenza del peso delle ancorette.

Le migliori marche, oggi sul mercato, prevedono linee e collezioni mare e acqua dolce, differenziando le confezioni con un colore diverso per meglio identificarle. Inoltre sui packaging sono spesso indicati dei numeri, come ad esempio: 1, 1/0, 2/0, oppure 1x, 2x, 4x, ecc… Questi valori indicano il filo dell’ancorina. A parità di misura un 4x, è più sostanzioso di un 2x. Dati e valori da valutare per avere sempre un’attrezzatura da pesca perfetta.

Altro

Ancorette  Ci sono 128 prodotti

per pagina
Visualizzazione di 1 - 12 di 128 elementi
Visualizzazione di 1 - 12 di 128 elementi